fbpx

    Coronavirus, tutte le donazione dei vip

     
    In questi giorni di dure restrizioni e di grandi difficoltà per il paese e soprattutto per gli ospedali, sono state tante le donazioni: da Armani ai Ferragni-Fedez con una raccolta fondi per l’ospedale San Raffaele di Milano di 3 milioni di euro

    L’emergenza coronavirus sta mettendo in ginocchio il nostro paese, la nostra economia, ma soprattutto il nostro sistema sanitario. Il mondo della moda, uno dei primi settori ad essere stato colpito dalle difficoltà e dalle restrizioni provocate dall’espandersi del virus, è in prima linea per il sostegno agli ospedali. Sono state tante le donazioni e le raccolte fondi lanciate sui social in questi giorni.

    Il gruppo Armani ha donato 1 milione e 250mila euro agli ospedali Luigi Sacco, San Raffaele, Istituto dei Tumori di Milano, Spallanzani di Roma e a supporto dell’attività della protezione civile. 

    I Ferragnez hanno donato 100.000 euro e istituito una campagna a sostegno della raccolta fondi Gofundme per la creazione di nuovi posti letti nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale San Raffaele di Milano. Grazie alla loro visibilità sui social e alla generosità delle persone, tra cui Dua Lipa, Emma Marrone, Giulia De Lellis, Bebe Vio,Benji, Alessia Marcuzzi, Alvaro Morata, Andrea Damante, Francesco Facchinetti, Belene, Dybala e Florenzi, sono stati raccolti 3 milioni di euro. L’iniziativa è collaborazione con il prof. Alberto Zangrillo, primario di terapia intensiva cardiovascolare e generale dell’ospedale San Raffaele di Milano.

    L’obiettivo della coppia è incentivare le persone a seguire il proprio esempio, dando un aiuto concreto allo staff dell’Ospedale San Raffaele di Milano.

     

     Dolce e Gabbana:“Per noi è un dovere morale supportare la ricerca scientifica”, hanno dichiarato all’atto di destinare fondi all’Humanitas University per sostenere uno studio sulle risposte del sistema immunitario al coronavirus coordinato dall’immunologo Alberto Mantovani.

    Il gruppo di Gucci, Yves Saint Laurent, Bottega Veneta, Balenciaga, Stella McCartney e Alexander McQueen, ha donato 983 mila euro e L’Oréal altri 655 mila euro, destinate all’acquisto di forniture mediche come mascherine, occhiali e indumenti protettivi.