fbpx

    Coronavirus, Recovery Fund proposta UE entro 6 maggio

     
    Giuseppe Conte
    “La Commissione lavorerà in questi giorni per presentare già il prossimo 6 maggio un “Recovery Fund” che dovrà essere di ampiezza adeguata e dovrà consentire soprattutto ai Paesi più colpiti di proteggere il proprio tessuto socio-economico”.

    Queste le parole del premier Giuseppe Conte che su facebook ha aggiunto: “Grandi progressi, impensabili fino a poche settimane fa, all’esito del Consiglio Europeo appena terminato. Un lungo percorso, avviato con la nostra iniziativa e con la lettera dei 9 Paesi Membri, oggi segna una tappa importante: i 27 Paesi riconoscono la necessità di introdurre uno strumento innovativo, da varare urgentemente, per proteggere le nostre economie e assicurare una ripresa europea che non lasci indietro nessuno, preservando, per questa via, il mercato unico”.

    Angela Merkel ha espresso il suo disaccordo su come finanziare il Recovery Fund, il nodo, ha specificato, è “se con sussidi o prestiti”. Intanto ciò che è chiaro e che il fondo sarà collegato al prossimo bilancio europeo per i prossimi sette anni.

    La cancelliera tedesca ha dichiarato inoltre che la Germania deve essere disponibili a contributi di bilancio più alti di quanto messo in conto nell’ultima trattativa, e ha sottolineato che questo “è giusto”. Si dice favorevole anche al principio del Recovery Fund ‘urgente’, come chiesto dall’Italia, anche se con tutti i dettagli ancora da definire dalla Commissione nelle prossime settimane.