Cina: Clash of Clans & Co, limitazioni per i giovani

    Fotografia: Il popolare Clash of Clans (muhamad mizan bin ngateni / Shutterstock.com)

    Il colosso hi-tech Tencent limiterà in Cina l’uso dei giochi ai minori di 18 anni. Per evitare dichiarazioni mendaci, la piattaforma verificherà l’identità degli utenti tramite scansione dei documenti di identità. Tencent controlla l’app di messaggistica Wechat e possiede hit dei videogames come League of Legends e Clash of Clans: le restrizioni agli adolescenti saranno applicate a 10 giochi da smartphone entro l’anno e a tutti i titoli nel giro del 2019.

    Il sistema di verifica è stato già implementato a settembre su Honor of Kings, gioco per dispositivi mobili diventato così popolare da sottrarre tempo ai compiti a casa dei ragazzi. Dopo essersi registrati con la carta d’identità, verificabile anche dal database delle forze dell’ordine, i giocatori sotto i 12 anni, che sulle piattaforme social non sono affatto ammessi, hanno a disposizione un’ora di gioco al giorno con una sorta di coprifuoco dalle 9 di sera fino alle 8 del mattino dopo. I giocatori dai 13 ai 18 anni hanno invece il permesso di giocare due ore al giorno.

    La società lo ha definito un “sistema sanitario” e si è impegnata ad applicare in futuro tecnologie all’avanguardia per proteggere i giovani

    Potrebbe piacerti anche

    Yondr: stop agli smartphone nelle scuole

    Si chiama Yondr e potrebbe cambiare le abitudini degli italiani in fatto di smartphone. ....

    Google presenta Pixel 3, Pixel Slate e l’Home Hub

    Dopo aver detto addio al Pentagono per rispettare il suo codice etico, Google ha ....

    I supermercati Amazon fanno tremare i cassieri

    Coast to coast per Amazon Go. Dopo l’apertura del primo supermercato senza casse a ....