fbpx

    Champions League: la Juventus pesca l’Ajax nei quarti

    Fotografia: Marc Overmars e Pavel Nedved, ieri giocatori, oggi dirigenti di Ajax e Juventus (ANSA)

    Nei quarti di Champions League, la Juventus troverà una sua vecchia conoscenza: l’Ajax. La doppia sfida si terrà il 10 e 16 aprile, con andata ad Amsterdam e ritorno a Torino il 16.

    L’Ajax è tornato nella nobiltà del calcio europeo, eliminando agli ottavi il Real Madrid al Bernabeu, dopo una gara da incorniciare che è costata la panchina al tecnico Solari, sostituito da Zidane. I lancieri hanno ribaltato la sconfitta dell’andata imponendosi 4-1 con reti di Ziyech, Neres, Tadic e Schon.

    La sfida richiama quelle storiche del passato fra bianconeri e olandesi, a partire da quelle che hanno visto ‘Lancieri’ e bianconeri di fronte nelle finali del 1973 a Belgrado (allora era la Coppa dei Campioni, 1-0 per gli olandesi con gol di Johnny Rep dopo 5′ e terzo trofeo vinto di fila) e del 1996, all’Olimpico di Roma (1-1 al termine di tempi regolamentari e supplementari, 5-3 dopo i rigori e coppa sollevata da Ravanelli e compagni).

    L’Ajax ha fatto scuola – ha dichiarato Andrea Agnelli, presidente della Juventus – è l’esempio principe che in un mercato senza tante risorse economiche si possono avere squadre di alto livello internazionale.”

    Battendo il Real, l’Ajax ha dimostrato di meritare di essere dove è ora – ha commentato Pavel Nedved, vicepresidente bianconero – mi è piaciuto tantissimo. Saranno due bellissime gare, dovremo stare molto attenti, affrontando questa sfida come contro l’Atletico; a Madrid non abbiamo fatto molto ma in casa abbiamo giocato come si deve: i ragazzi erano determinati, concentrati. Si vedeva che stava per accadere qualcosa di grande, prima della gara ero tranquillo.”

    Ventitré anni dopo la Juventus spera di alzare nuovamente al cielo la coppa dalle grandi orecchie, grazie a Cristiano Ronaldo nelle sue fila e all’uscita dal tabellone di Atletico e Real Madrid, due delle candidate alla vittoria finale.  Tabellone che promette spettacolo. Fra gli altri incontri in programma Manchester United-Barcellona, il derby inglese Tottenham-Manchester City e Liverpool-Porto con la squadra di Conceicao mina vagante del torneo.