fbpx

    CDM sci di fondo: a Lahti,Pellegrino chiude secondo

     

    A Lahti, sulla pista dove due anni fa ha vinto il titolo mondiale, Federico Pellegrino ha conquistato il podio numero 24 della propria carriera, arrivando secondo per la terza volta nella stagione  nello sprint dello sci di fondo in Coppa del Mondo.

    L’atleta valdostano non ha potuto fare meglio, superato da uno straordinario Johannes Klaebo, leader della classifica generale e di specialità che stavolta ha dovuto soffrire più del previsto per portare a casa il successo.

    Pellegrino, quarto nelle qualificazioni, ha corso insieme al norvegese tutta la fase finale: ai quarti gli è finito alle spalle centrando la qualificazione diretta, in semifinale è arrivato quarto finendo anche dietro Eirik Brandsdal e Gleb Retivykh, ma il tempo (2’50″21) gli ha consentito di andare avanti grazie al ripescaggio. E in finale è stata tutta un’altra storia. Alla viglia Pellegrino l’aveva detto che, dopo i carichi di lavoro accumulati in allenamento in vista della tappa di Cogne, ma soprattutto dei Mondiali di Seefeld a fine mese, doveva correre con intelligenza a Lahti. L’azzurro è riuscito a rimanere nella scia di Klaebo per 1,6 chilometri e resistere senza alcun problema al ritorno di Finn Haagen Krogh alle tue spalle. Aver dato del filo da torcere a Klaebo è un segnale positivo in vista dei Mondiali.

    Nella graduatoria della sprint Pellegrino torna al secondo posto, a -160 da Klaebo.