fbpx

    Casa di Monet in Normandia in affitto su Airbnb

    Fotografia: Shutterstock
    La celebre ‘Maison Bleau’ del genio impressionista è ora disponibile per chiunque voglia soggiornare nella quiete assoluta del villaggio di Giverny, nella campagna francese.

    Gli amanti dell’arte, della natura e di uno dei più grandi pittori della storia, adesso potranno realizzare il sogno di vivere qualche giorno nelle stanze e nei giardini che ispirarono il grandissimo Claude Monet.

    Un sogno che può diventare realtà per molti, solamente con un click sul portale online americano della nota compagnia Airbnb.

     

    The Blue House

    La casa – nel bel mezzo della soave campagna francese – fu acquistata da Monet negli ultimi anni dell’ ‘800. Monet se ne innamorò al primo sguardo, non solo per l’edificio in sé (che comunque risultava essere adatto alle sue esigenze di vita) ma anche e soprattutto per i giardini ricchi di fiori e colori che contornavano la villa tinteggiata di blu.

    Un vero e proprio paradiso per quel sensibile e fine artista che usava dipingere la natura e le sfumature luminose della sua caotica bellezza nel celeberrimo stile en plein air, di cui fu lui stesso precursore, insieme a tutto il movimento rivoluzionario dell’ Impressionismo.

    Un eden tangibile e reale che, tra i laghetti, gli orti e la fauna locale, dava il tempo a Monet di vivere quotidianamente le sue due più grandi passioni (così strettamente collegate): la pittura ed il giardinaggio.

    Sebbene la sua dimora più famosa a Giverny sia riconosciuta da tutti come la Fondation Claude Monet, molti studiosi ed esperti affermano che il pittore francese trascorse non pochi momenti nella sua amata Maison Bleau, trovando un’infinità di spunti per le sue opere e per la sua crescita artistica.

     

    La casa oggi

    La particolare dimora di Claude Monet si trova, come abbiamo già detto, in Normandia, nel nord della Francia, tra le zone più gradite in assoluto dall’artista.

    Secondo la descrizione ufficiale sul sito di Airbnb, l’abitazione – che consta di ben 200 metri quadri effettivamente abitabili – è stata completamente restaurata nel 2016. La casa, arredata con gusto sopraffine, in un armonico equilibrio tra nostalgici pezzi di antiquariato e necessari comfort moderni, è adatta alle tipologie più disparate di viaggiatori: coppie in cerca di una fuga romantica o giramondo solitari affamati di arte e sublime, ma anche intere famiglie, dal momento che comprende tre camere da letto (con quattro letti) e tre bagni, per un totale di sei perone ospitabili.

    Trascorrere una notte nella Blue House costa intorno ai 300 euro; tuttavia non è sempre facile trovarla disponibile, in quanto – ovviamente – molto richiesta.

     

    La compagnia Airbnb – dopo aver offerto la possibilità di trascorrere una notte al Louvre – sembra sempre più intenzionata a spingere la gente alla cultura e all’arte, nonché incentivarla a conoscere questi luoghi di fondamentale importanza storica per la Francia.

    Allora cosa aspettate a vivere anche voi quel sogno di poesia e luce che caratterizzò e determinò la vita intera di uno dei più grandi e visionari geni di sempre?

    Per trascorrere una vacanza “en plein air”, in totale armonia con l’arte e la natura, ecco a voi il link dell’apposita pagina:

    https://www.airbnb.it/rooms/13650594?source_impression_id=p3_1562321142_zLDVC6MkC6diogc%2B