fbpx

    “Cardiologie Aperte”, 9 giorni di screening gratuiti

    Fotografia: prevenzione delle malattie cardiovascolari (Shutterstock)

    Con l’obiettivo di sensibilizzare sui rischi per la salute cardiovascolare e diffondere la cultura della prevenzione, torna il tradizionale appuntamento con Cardiologie Aperte, in programma da oggi al 17 febbraio.  Su tutto il territorio nazionale, oltre 150 cardiologie apriranno ai cittadini le loro porte gratuitamente, si terranno visite e consulenze in prevenzione primaria e secondaria, conferenze su temi di prevenzione cardiovascolare, raccolte e concerti di beneficenza e altro ancora.

    Con l’occasione sarà promossa l’adesione alla Banca del Cuore, un’iniziativa ideata da ANMCO e Fondazione “per il Tuo cuore” per custodire gli elettrocardiogrammi della popolazione – in versione digitale – in una “cassaforte” virtuale da aprire al bisogno tramite internet.

    Le malattie cardiovascolari – ricorda Michele Gulizia, presidente della Fondazione ‘per il Tuo cuore’ e direttore della Cardiologia dell’ospedale Garibaldi-Nesima di Catania – rappresentano circa il 40% di tutte le morti in Italia e nella fascia di età tra 35 e 75 anni; colpiscono il 51% degli uomini e il 37% delle donne. La prevenzione cardiovascolare attraverso semplici screening e corretti stili di vita è importantissima e in molti casi può salvare una vita poiché permette il riconoscimento precoce di cardiopatie misconosciute, come la fibrillazione atriale o quelle a ereditarietà genetica, che posso provocare una morte cardiaca improvvisa“.

     

    Potrebbe piacerti anche

    La dieta? Pensarci non basta, la meditazione aiuta

    Natale non è arrivato ma già pensate a dimagrire? Bene, allora siete nel mood ....

    Diagnosi ‘fai da web’: il diabete non si cura online

    Le diagnosi fai da web colpiscono ancora. Gli italiani, piuttosto che rivolgersi ai medici, ....

    Peso in eccesso: ecco come affrontare la dieta

    E’ noto che molte persone non percepiscono il peso in eccesso come un problema fisico e ....