fbpx

    Cambridge Analytica: gli utenti Facebook aumentano

    Fotografia: Cambridge Analytica non ha intaccato Facebook (Shutterstock)

    Dopo il mea culpa di Mark Zuckerberg per le violazioni di dati attribuite a Facebook davanti al Congresso americano, il ‘passaggio’ al parlanento europeo e le critiche arrivate dagli altri colossi del web, sembrava che il social network stesse perdendo colpi.

    Invece, lo scandalo Cambridge Analytica non avrebbe prodotto contraccolpi. La piattaforma da oltre due miliardi di utenti non cala in popolarità, anzi guadagna consensi. Secondo dati non ufficiali di aprile, in piena bufera, negli Stati Uniti gli utenti sono cresciuti ed è salito anche il tempo speso sul social network.

    Secondo dati di Goldman Sachs (si basano su quelli degli analisti di comScore), ad aprile gli utenti unici statunitensi del social network sono cresciuti del 7% rispetto all’anno scorso, incremento pari a 188.6 milioni. Ed è salito pure il tempo speso sulla piattaforma. Inoltre, secondo rilevazioni di Deutsche Bank riportate dal sito Business Insider, l’eliminazione dei 583 milioni di profili fake in seguito all’interferenza russa nelle elezioni americane ha avuto “poco o nessun impatto sulla portata del pubblico” a cui è rivolta la pubblicità.

    Insomma, sembra che il movimento #deleteFacebook non abbia funzionato. Già a marzo un sondaggio Reuters-Ipsos aveva certificato come lo scandalo non aveva influito più di tanto sul social network. Con la metà degli utenti americani di Facebook che aveva affermato di non aver cambiato le proprie abitudini di utilizzo. Dopo il Congresso Usa, nelle scorse ore Mark Zuckerberg è stato ascoltato dal Parlamento europeo e poi è andato a Parigi ad incontrare il presidente francese Emmanuel Macron. Segno che ha ripreso in pieno la sua attività istituzionale.

    Potrebbe piacerti anche

    Data Privacy Day: ecco quali errori commettete sul web

    La violazione della privacy sul web è un tema attuale e molto sentito, che ....

    Messenger: “M Translations”, un ponte fra Usa e Messico

    Dopo aver introdotto i video promozionali in Messenger, Facebook ha creato tramite la sua ....

    Musica in streaming: nasce YouTube Music

        Dopo la Apple, un altro colosso del web scende in campo per ....