fbpx

    Caffè? Basta pensarci per svegliarsi

    Fotografia: Il caffè ha un doppio effetto (Shutterstock)

    Secondo un’indagine dell’Università di Toronto, il caffè terrebbe svegli anche quando non…si beve. Basterebbe, infatti solo pensarci a stimolare la mente, aumentando la soglia dell’attenzione.

    Gli studiosi hanno infatti notato un effetto di innesco, grazie al quale l’esposizione ad alcuni segnali, seppur lievi, può arrivare a influenzare pensieri e comportamenti. Attraverso quattro studi separati e utilizzando un mix di partecipanti provenienti da culture occidentali e orientali, hanno confrontato gli effetti dei pensieri relativi al caffè e al tè. Hanno scoperto che i partecipanti esposti a stimoli correlati al caffè percepivano il tempo come più breve e sono arrivati a pensare in termini più concreti e precisi. L’effetto, però, non è stato così forte tra i partecipanti che erano cresciuti nelle culture orientali, che secondo gli studiosi sono meno dominate dal consumo del caffè.

    Dunque, una delle bevande più consumate al mondo avrebbe anche un effetto psicologico.