fbpx

    Another Brick in the Heart: reunion tra due Pink Floyd

     

    Roger Waters e Nick Mason di nuovo insieme di fronte ad un pubblico per una nostalgica esecuzione di un loro vecchio e celebre brano

     

    Da qualche settimana, Nick Mason – storico batterista dei Pink Floyd – ha ripreso il tour della sua nuova band: Nick Mason’s Saucerful of Secrects.

    Un progetto, il suo, partito lo scorso anno e che ha l’obbiettivo non tanto quello di riprodurre passivamente i capolavori del celeberrimo gruppo rock britannico ma, bensì -stando alle sue stesse dichiarazioni all’inizio di questa nuova avventura – quello di riportare in auge le atmosfere psichedeliche che hanno caratterizzato il sound della band soprattutto nella sua fase embrionale ed, in particolare, quello di “catturare lo spirito” di un’era che ormai appare – cronologicamente ed idealmente – troppo distante.

    Il gruppo, in maniera efficace ed appropriata, prende il nome dal titolo del secondo lavoro in studio dei Pink Floyd, datato 1968, quando a guidare l’estro e la geniale rivoluzione musicale degli stessi era la mente stravagante e illuminata di Syd Barret.

    Lo stesso Mason, a tal proposito, ha tenuto a precisare che la voce di Gary Kemp (membro della nuova formazione insieme a Dom Beken, Lee Harris e Guy Pratt) non vuole essere una sostituzione inopportuna e sacrilega, ma un vero e proprio omaggio al “diamante pazzo” che creò questo universo musicale più di mezzo secolo fa.

    Ieri sera, al Beacon Theatre di New York, Nick Mason e i suoi sono stati raggiunti – tra la sorpresa generale della folla in delirio – dall’ex bassista, voce e poeticissima penna dei Pink Floyd, Roger Waters, per cantare lo storico pezzo Set The Controls For The Heart Of The Sun. 

     Dopo la magistrale esecuzione del brano, straripante di pura nostalgia, Waters si è girato verso il suo ex collega ed eterno amico dicendo “Ragazzi, suonate meglio di quanto facevamo noi all’epoca”.

    Una dichiarazione, questa, che potrebbe far storcere il naso ai fan più accaniti ed i “puristi” della band, ma forse è stata solo il frutto di un grande e comprensibile trasporto emotivo collettivo.

    Fatto sta che, anche questa volta, ahinoi, non si può parlare di una vera e propria reunion dei Pink Floyd. Eppure, a volte, basta anche solo un fioco bagliore per illuminare chi nel cuore e nella mente porterà per sempre le parole e la musica di una delle band più importanti ed influenti della storia.

    Quindi, nonostante tutto… “Shine!”

     I Nick Mason’s Saucerful of Secrets, attualmente negli Stati Uniti, arriveranno anche in Italia a breve.

    Ecco le date:

    • 12 Luglio 2019, Teatro antico di Taormina (Taormina);
    • 14 Luglio 2019, Palazzo Mauro de André (Ravenna);
    • 16 Luglio 2019, Cavea, Auditorium Parco della Musica (Roma);
    • 17 Luglio 2019, Arena Santa Giuliana (Perugia);
    • 18 Luglio 2019, Piazza della Loggia (Brescia).