Amazon lancia ‘Prime reading’ in Italia

Fotografia: Prime reading in arrivo in Italia (dean bertoncelj / Shutterstock.com)

I milioni di abbonati italiani ad Amazon Prime, il servizio di consegna veloce della piattaforma online, potranno beneficiare di un nuovo servizio.

L’azienda ha deciso di portare anche nel nostro Paese ‘Prime Reading’, un nuovo servizio che offre agli abbonati l’accesso gratuito a centinaia di libri. Da Harry Potter a Camilleri, dalle fiabe Disney alle guide viaggi, gli utenti Prime possono accedere a libri, fumetti e altri contenuti da una selezione a rotazione, senza senza costi aggiuntivi. Il servizio è disponibile su Kindle e tablet Fire di Amazon, ma anche su iPad, iPhone e dispositivi Android.

Tra i titoli, “Harry Potter e la Pietra Filosofale” di J.K. Rowling, “Dove nasce l’arcobaleno” di Andrea Caschetto, “Certi Momenti” di Andrea Camilleri, “La teologia del cinghiale” di Gesuino Nèmus e la serie “Twilight” di Stephenie Meyer, insieme a fumetti come “Le più belle storie estive” di Disney.

Reading si somma ai servizi messi a disposizione degli utenti Prime, tra cui le consegne veloci gratuite e l’accesso a film e serie tv di Prime Video. L’aggiunta dei libri all’offerta arriva a due mesi di distanza dall’annuncio del rincaro dell’abbonamento annuale Prime, il cui prezzo in Italia è passato da 20 a 36 euro.

Dopo anni di silenzi in merito, lo scorso mese l’azienda aveva comunicato di avere oltre 100 milioni di abbonati ad Amazon Prime. Il 2017 e’ stato un anno record, con oltre 5 miliardi di prodotti consegnati e una crescita senza precedenti dei clienti Prime, molto importanti per Amazon perché
– secondo le ricerche di Consumer Intelligence Research Partners – spendono più degli utenti non Prime: 1.300 dollari all’anno rispetto a 1.000 dollari. Oltre 90% degli utenti rinnova la membership annualmente, nonostante eventuali aumenti di prezzo (ora negli Stati Uniti l’abbonamento costa 99 dollari).

Potrebbe piacerti anche

App di fitness rivela dati su agenti intelligence

A volte si utilizza internet con superficialità, senza considerare che un’app per il fitness ....

Apple: condannata in Australia per l’Errore 53

Torna alla ribalta l’Errore 53 che bloccava gli iPhone e gli iPad, i cui ....

Facebook torna il riconoscimento facciale

E’ in arrivo per gli utenti europei di Facebook un avviso riguardante la possibilità ....