fbpx

    Altaroma: la settimana della moda della città eterna

    Fotografia: Altaroma al via (ANSA)

    Prende il via oggi la settimana della moda di della città eterna, organizzata da Altaroma, un’edizione rinnovata sempre più aperta ai giovani talenti e ai brand indipendenti del sistema moda, senza tuttavia perdere la continuità e il legame con la tradizione artigianale delle maison e degli atelier del territorio.

    Nuovo headquarter di questa stagione il PratiBus District, uno spazio polifunzionale di 5mila mq oggetto di un intervento di riqualificazione di una porzione dell’ex deposito Vittoria dell’ATAC, che si compone di quattro macro aree, dedicate alle diverse tipologie di attività e all’interno delle quali si svolgeranno le principali produzioni e sfilate.

    Più di 100 designer emergenti nazionali e internazionali saranno protagonisti del programma
    invernale di Altaroma. Aprirà la manifestazione la cerimonia di premiazione del progetto, promosso dal Parco Archeologico del Colosseo e da Altaroma, dedicato alle accademie e alle scuole di moda italiane per la creazione di una linea di divise del personale tecnico e di vigilanza del Parco.

    A testimoniare ancora una volta la vocazione di Altaroma per la continua ricerca delle novità e delle
    opportunità di visibilità per i giovani creativi, la nuova immagine coordinata che rappresenta questa edizione è stata realizzata da Faeze Mohammadi, fashion designer, selezionata durante l’edizione di Gennaio 2017 dell’iniziativa Portfolio Review. L’immagine si ispira a un abito di Arthur Arbesser, vincitore di “Who Is On Next? 2013”.

    Al via la terza edizione de l progetto Showcase, prodotto da Altaroma grazie al supporto del Ministero per lo Sviluppo Economico e di ICE – Agenzia (Italian Trade Agency), che vedrà coinvolti numerosi brand indipendenti che si alterneranno nel corso delle quattro giornate della settimana della moda romana, per esibire le ultime collezioni.

    Ogni giorno, a rotazione, verranno esposte le collezioni – tra abbigliamento e accessori – di designer/ brand italiani del Made in Italy, per un totale di 60 designer.

    Per quattro giorni si accenderanno i riflettori su collezioni di altissimo profilo, rappresentanti di un’eccellenza Made in Italy, per dare vita a veri e propri set che alterneranno selezioni di prêt-à-porter e accessori, accanto a prestigiose lavorazioni manifatturiere. Un dialogo creativo su un nuovo concetto di modernità tra brand emergenti e già affermati, ma tutti con un denominatore comune: un approccio personale alla sperimentazione.

    Negli spazi espositivi si aggiungono le 5 collezioni dei finalisti dell’edizione 2018 di “Who Is On Next?”: Delirious Eyewear (menzione speciale per l’approccio intelligente e sostenibile nei confronti della ricerca dei materiali e la valorizzazione della lavorazione italiana), Maissa, Woobag per gli accessori; MTF Maria Turri (vincitrice “Who Is On Next?” 2018) e Cancellato per l’abbigliamento. Tutti loro rappresentano a pieno gli ideali del lungo percorso che Altaroma sta portando avanti per fare sì che il Made in Italy riceva attenzione e sostegno, guidando ogni brand verso il successo, il riconoscimento e l’internazionalità. Aspetto, questo, che si è concretizzato con Showcase Londra, progetto internazionale organizzato da Altaroma in collaborazione con ICE Londra, che vedrà esporre dieci brand, tra i partecipanti alle prime due edizioni del progetto, durante la fashion week londinese.

    Potrebbe piacerti anche

    “Talking heads”, la moda si racconta a Pitti Uomo

    A Firenze, Pitti Uomo 95 inaugura “Talking Heads”, un programma di talks e conversation ....

    Canalis: “Via le pellicce dalle passerelle di Milano”

    Elisabetta Canalis riprende una sua vecchia battaglia, quella contro le pellicce. Alla vigilia delle ....

    Le aziende del Made in Italy sostengono i Talents 2019

    I Talents 2019 dell’Accademia Costume & Moda hanno sfilato sulla passerella di Altaroma. Questa ....