fbpx

    Alessandra Fanali quarta all’Augusta National

    Fotografia: Alessandra Fanali (official facebook)

    Ottimo primo giro per Alessandra Fanali nell’Augusta National Women’s Amateur Championship che, dopo i primi due turni al Champions Retreat Golf Club (par 72), si concluderà ad Augusta in Georgia, all’Augusta National che ospiterà per la prima volta un evento di golf femminile.

    Alessandra Fanali è quarta con 70 (-2) colpi mentre al vertice con 68 (-4) troviamo due statunitensi, Jennifer Kupcho, numero uno del world ranking, e Zoe Campos, che precedono di misura la sudafricana Kaleigh Telfer (69, -3), mentre la Fanali è affiancata da altre tre candidate al titolo, la svedese Maja Stark, la spagnola Marta Perez e la messicana Maria Fassi. Ha tenuto un buon passo Caterina Don, 21ª con 73 (+1), e sono più indietro Alessia Nobilio, 40ª con 76 (+4), e Virginia Elena Carta, 59ª con 79 (+7).

    Alessandra Fanali ha guadagnato i due colpi sul campo sulle prime nove buche (quattro birdie, due bogey), poi ha condotto in par le rimanenti (un birdie, un bogey). “Ho provato una certa emozione – ha detto –  perché partecipare a questo torneo è un’esperienza incredibile e una grande opportunità per l’intero movimento femminile. Il percorso è ricco di insidie, ma ho giocato molto bene, in maniera costante e ho avuto un ottimo sostegno dal putter. Spero di mantenere la stessa concentrazione di oggi e arrivare così fino in fondo”. Pochi giorni e Francesco Molinari sarà tra i protagonisti ad Augusta: “Francesco – ha continuato l’azzurrapenso che al momento sia una delle più grandi fonti di ispirazione. Da italiana mi fa piacere che sia conosciuto e si parli di lui in tutto il mondo. Io tifo per lui in continuazione e spero poterlo incontrare. Mi piace molto il suo gioco e in particolare il suo modo di puttare”.

    Soddisfatta Caterina Don: “Giocare questo torneo è un’emozione unica. Sono partita molto bene, poi nelle buche di rientro, che sono più lunghe, ho avuto qualche difficoltà, ma ritengo lo score apprezzabile”.

    Ha spiegato Alessia Nobilio: “Il percorso lungo e molto difficile e il tipo d’erba al quale non siamo abituate non ha certo aiutato. Non mi sono espressa come speravo, ho mancato alcuni green, ma ho piena fiducia di poter recuperare domani”.

    Infine Virginia Elena Carta: “Oggi non ho giocato molto bene, ma certamente sto facendo una buona esperienza. Stamane in campo pratica ho effettuato ottimi colpi, poi sul percorso le cose sono andate diversamente”.

    La gara si svolge in due fasi, sulla distanza di 54 buche. Nelle prime 36 le concorrenti competono sul percorso del Champions Retreat Golf Club, poi le prime 30 classificate disputeranno il giro finale sull’Augusta National (6 aprile), dopo un giorno di pausa per la prova campo.