fbpx

    A plan for America, gli Usa dichiarano guerra all’HIV

    Fotografia: Grandi manovre negli stati uniti per combattere hiv (SHutterstock)

    ‘A plan for America’ è l’ambizioso programma statunitense per la riduzione del 75% dei nuovi casi di hiv entro 5 anni per arrivare al 90 % nel 2029, lanciato dal presidente Usa Donald Trump assieme ai Centers for diseases control.

    Il programma sarà sviluppato in tre step: aumento degli investimenti in alcune aree geografiche più a rischio, sia sui programmi esistenti, sia con l’avvio di nuovi con i centri di salute comunitaria; l’uso di dati per identificare le zone dove l’hiv si sta diffondendo più rapidamente, in modo da mettere in campo interventi di prevenzione a livello locale; fondi per la creazione di Hiv HealthForce locale in tre aree bersaglio per espandere terapia e prevenzione.

    Sono quattro i punti chiave per guidare questa strategia: diagnosi, terapia, protezione e risposta. La diagnosi precoce è infatti fondamentale per avere migliori risultati nella terapia ed evitare la trasmissione ad altri. Poi trattare l’infezione rapidamente subito dopo la diagnosi per sopprimere la carica virale. Terzo punto è la protezione delle persone a rischio di contagio con la Prep, la terapia preventiva dell’Aids, che secondo le stime eviterebbe entro il 2020 quasi 50mila nuove infezioni. Infine una risposta rapida nel rilevare e fermare i nuovi focolai di infezione.

    Potrebbe piacerti anche

    Malattie: arriva il medico della complessità

    Per un medico fare una diagnosi non è sempre semplice, sia per la mancanza ....

    ll rischio di Alzheimer dipenderebbe dal grado di intelligenza

    Il cervello, le sue funzioni e le potenzialità sono ancora in gran parte un ....

    Onu lancia l’allarme per fame e obesità

    La globalizzazione delle abitudini alimentari ha portato a un aumento delle persone obese in ....