fbpx

    77ma Mostra di Venezia, apre e chiude Anna Foglietta

    Fotografia: Ansa
    Anna Foglietta
    La 77esima Mostra del Cinema di Venezia, in programma al Lido dal 2 al 12 settembre prossimi, sarà caratterizzata dall’emergenza coronavirus. Distanziamento fisico, meno film in concorso e qualche sezione online, con Venezia Classici spostato alla Cineteca di Bologna nell’ambito del Festival ‘Il Cinema ritrovato’.

    “Per consentire l’assunzione delle misure intese a garantire lo svolgimento della Mostra in piena sicurezza per tutti i partecipanti -prima fra tutte il distanziamento fisico – il numero complessivo dei
    film della selezione ufficiale sarà ridotto, benché in misura contenuta”, si legge in una nota della Biennale. “Il programma prevede infatti la conferma delle sezioni competitive Venezia 77 e Orizzonti,
    che si terranno secondo le modalità e le dimensioni consuete, allo stesso modo della sezione Fuori Concorso, come pure Biennale College Cinema. Le proiezioni si terranno nelle sale tradizionalmente
    allestite al Lido, con l’adozione di tutte le misure di sicurezza sanitaria stabilite dalle autorità competenti alla data dell’evento. Il concorso Venezia Virtual Reality invece, anziché sull’isola del
    Lazzaretto Vecchio, sarà interamente fruibile online, grazie a una piattaforma innovativa a esso dedicata, accessibile a tutti gli accreditati, in collaborazione con VRChat e HTC Vive Pro”.

    “Per quanto riguarda la sezione Venezia Classici – si legge ancora nella nota – sarà ospitata all’interno del programma del festival Il Cinema Ritrovato, promosso dalla Cineteca di Bologna, che si svolgerà
    dal 25 al 31 agosto nella città emiliana. Questa collaborazione tra i due festival offre una soluzione senza precedenti a una situazione straordinaria. La selezione di Classici restaurati, arricchita di
    ulteriori titoli, verrà poi replicata a Venezia nei mesi successivi”.

    Sarà l’attrice Anna Foglietta a condurre le serate di apertura e di chiusura della 77ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia 2020, diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale di Venezia. Si parte nella serata di mercoledì 2 settembre 2020, sul palco della Sala Grande (Palazzo del Cinema al Lido) in occasione della cerimonia di inaugurazione, e sarà al timone della cerimonia di chiusura il 12 settembre, in occasione della quale saranno annunciati i Leoni e gli altri premi ufficiali della 77ma Mostra.

    Anna Foglietta arriva alla sua prima esperienza televisiva con ‘La Squadra’ in cui rimane per quattro anni e a cui seguono due stagioni di Distretto di Polizia. Il primo film per il cinema è ‘Sfiorati’ di Angelo Orlando e nel 2008 ‘Solo un padre’ di Luca Lucini. Con il ruolo di Eva in ‘Nessuno mi può giudicare’ di Massimiliano Bruno ottiene la candidatura ai David di Donatello e ai Nastri d’Argento riceve il premio come miglior attrice di commedia per il 2011.

    Lavora con i fratelli Vanzina in ‘Ex-Amici come prima’ (2011) e in Mai stati uniti (2013), con Neri Parenti in ‘Colpi di fulmine’ nel 2012. Per quest’ultimo vince il Cine Ciak d’Oro come miglior attrice comica e le Chiavi d’Oro per gli incassi. Dopo una brillante carriera nel cinema e nella tv, nel 2020 è interprete di due commedie cinematografiche: la prima è ‘Dna – Decisamente Non Adatti’, con la
    regia di Lillo e Greg, che a causa dell’emergenza Covid-19 debutta in streaming anziché nei cinema. Proprio per la sua singolare interpretazione che la vede interprete di tutte le protagoniste femminili di questo film, riceve una la candidatura ai Nastri D’Argento 2020 come migliore attrice di una commedia.