I Nirvana come non li avete mai visti…in Puglia

    Fotografia: I Nirvana (ANSA)

    I Nirvana come non si sono mai visti. E’ questa la ‘promessa della mostra ‘Kurt Cobain & Il Grunge: Storia di una Rivoluzione’, 68 scatti di cui sei inediti, realizzati dai fotografi Michael Lavine e Charles Peterson, dedicati al gruppo grunge statunitense formatosi nella città di Aberdeen nel dicembre 1987 e attivo sino al 1994, anno della morte del frontman Kurt Cobain.

    Il luogo in cui assistere alla storia della band per immagini, dalle sue prime esibizioni fino agli ultimi giorni di vita del suo leader, è il museo archeologico nazionale Marta di Taranto, da venerdì 8 giugno al primo luglio, in occasione del Medimex 2018, l’evento promosso da Puglia Sounds che quest’anno si terrà per la prima volta nel capoluogo ionico, dal 7 al 10 giugno prossimi.

    Tra gli headliner di questa edizione del Medimex ci sarà proprio uno dei gruppi simbolo del post-grunge, i Placebo, attesi venerdì 8 giugno sul palco della Rotonda del Lungomare, anticipati giovedì 7 dai padri della musica elettronica, i Kraftwerk, con l’esclusiva italiana del loro spettacolo 3D.

    ‘Kurt Cobain & Il Grunge: Storia di una Rivoluzione’, a cura di Ono arte contemporanea, sarà allestita in due sezioni: da un lato 38 immagini colte da Peterson, che si concentrano sulla storia della nascita dei Nirvana, i concerti live e la scena Grunge; dall’altro 40 scatti di Lavine, estratti da servizi posati e immagini per le riviste. Le foto inedite sono equamente suddivise, tre per ognuno dei due autori. Michael Lavine immortala i Nirvana in studio dai mesi della loro prima formazione, quando al posto di Dave Grohl alla batteria c’era ancora Chad Channing, fino agli anni del successo mondiale, quando accanto al leader della band c’era la moglie Courtney Love. Le immagini di Peterson documentano passo dopo passo la carriera, dalla formazione ai primi concerti in locali malfamati e campus universitari, ai palchi internazionali fino ad arrivare agli ultimi mesi di vita di Kurt Cobain, ritratto in immagini intime che pienamente mostrano come il peso del successo avesse provato il giovane artista.

    La mostra, che offre anche uno sguardo socio-politico sull’America della fine degli anni ’80, ripercorre le tappe della scena musicale di Seattle dove negli anni Ottanta l’etichetta indipendente ‘Sub Pop’ stava dando visibilità non solo ai Nirvana ma anche ai Mudhoney e ai Soundgarden. Questi ultimi, nel 1989, si esibirono proprio a Taranto.

    Potrebbe piacerti anche

    Festa del Cinema Roma: 7 sconosciuti a El Royale

    Apertura nel segno del neo-noir e dell’ultracitazionismo, dai film di Tarantino a quelli dei ....

    Acogny, Brave, Gazzè e Nannini al live di X-Factor

    L’opening di X Factor di domani – in onda in diretta e in esclusiva ....

    Gli incredibili 2, tanti vip per le voci italiane

    Negli Usa, ‘Gli incredibili 2’ di Brad Bird  ha rastrellato 29 milioni di dollari nel week ....