fbpx

    Fumo: gli uomini non preferiscono le ‘bionde’

    Fotografia: Gli uomini fumano sempre meno (Shutterstok Inc)

    I rischi derivanti dal fumo sono noti e sempre più persone stanno abbandonando il pacchetto di sigarette. Secondo alcuni dati, presentati oggi presso il ministero della Salute, negli ultimi 14 anni il numero di fumatori nel nostro Paese è diminuito, passando dal 24% del 2002 al 19,8% del 2016.

    Il dato più significativo riguarda gli uomini, scesi dal 31,3% al 24,8% e dunque più propensi ad abbandonare le ‘bionde’ rispetto alle donne, passate 17,2% al 15,1%. Fra le signore, le irriducibili sono le over 50 (tra i 55 e i 59 anni) mentre tra gli uomini il fumo è più diffuso fra i 25 e 34 anni. Tuttavia, tra il 2013 e il 2016, le signore hanno superato gli uomini per quanto riguarda i tentativi di smettere.

    I dati dello stesso periodo evidenziano che chi è meno istruito o ha difficoltà economiche fuma maggiormente. La ‘classifica’ regionale, invece, vede il maggior numero di fumatori al Centro-Sud, con Umbria, Abruzzo, Lazio e Campania ai primi posti.

    • Mostra Commenti

    L indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

    Commento *

    • name *

    • email *

    • website *