Arena Opera Festival, debutto il 22 giugno con la Carmen

Fotografia: L'Arena di Verona (Shutterstock)

L’Opera Festival 2018 all’Arena di Verona verrà inaugurato il 22 giugno da una nuova produzione di Carmen, opera tra le più rappresentate al mondo. Accanto al capolavoro di Bizet, nel nuovo allestimento del regista argentino Huo de Hana, sono in cartellone molti altri ‘cavalli di battaglia’ del più grande teatro all’aperto del mondo: Aida e Nabucco, di Giuseppe Verdi, Turandot di Giacomo Puccini e Il Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini, nel 150/o anniversario della scomparsa del compositore pesarese. Il Festival lirico, nato da un’intuizione del tenore Giovanni Zenatello, risale al 1913 e giunge quest’anno alla 96/a edizione, con un cartellone che si arricchisce dall’appuntamento con la danza di “Roberto Bolle and Friends” (25 luglio) e dalla serata-evento “Verdi Opera Night” (26 agosto). Saranno in totale 45 serate di opera oltre ai due eventi, fino all’1 settembre. Aida si conferma “regina”: 16 rappresentazioni per il capolavoro verdiano. Carmen sarà rappresentata per 13 serate nel nuovo allestimento del regista argentino Hugo de Hana. Sul podio areniamo debutterà per la prima il giovane direttore Francesco Ivan Ciampa.
“Grazie ad un importante lavoro di squadra e alla professionalità della Sovrintendente Cecilia Gasdia – ha detto il sindaco di Verona e presidente di Fondazione Arena, Federico Sboarina – e’ stato possibile dar vita ad un cartellone davvero unico”. “Sul palcoscenico – ha aggiunto – arriveranno artisti e registi internazionali di altissimo livello che valorizzeranno il festival, allo stesso tempo sarà dato spazio ad alcuni giovani talenti che si sono gia’ contraddistinti nel panorama della lirica e che saranno al loro esordio in Arena”. “Lirica ed extra lirica devono essere un valore aggiunto l’uno per l’altro, due anime della Fondazione, che concorrono allo stesso obiettivo: fare dell’Arena il tempio per eccellenza della lirica e della musica a livello mondiale”, ha ricordato. “Voci e volti nuovi, circa il 30 per cento dei solisti che si esibiranno, che vorremmo, come successe ai tempi della Callas, lanciare nel mondo”, ha sottolineato la Sovrintendente Gasdia. “Nelle prossime settimane promuoveremo il festival con una conferenza internazionale a Roma, proprio per dare maggior visibilità possibile a questo nostro fiore all’occhiello, e un prossimo viaggio negli Usa, per una conferenza alla New York University”. Sul sito della Fondazione Arena di Verona il programma completo https://www.arena.it/arena/it

  • Mostra Commenti

L indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Commento *

  • name *

  • email *

  • website *

Potrebbe piacerti anche

Arriva Station 19, spin-off di Grey’s Anatomy

Grande attesa per ‘Station 19’, il secondo spin-off di Grey’s Anatomy (il primo fu ....

I Nirvana come non li avete mai visti…in Puglia

I Nirvana come non si sono mai visti. E’ questa la ‘promessa della mostra ....

In Cina si legge tanto… hot

In Cina si legge tanto – circa la metà sono grandi amanti dell’ebook. Numeri ....