Luxottica: Google Glass non hanno dato risultati sperati

Fotografia: Google Glass (SHUTTERSTOCK)

Status symbol dell’hi-tech, oggetto fashion tecnologico, simbolo di una nuova generazione, i Google Glass alla fine si sono rivelati un flop. Il progetto degli occhiali di Mountain View collegati a un computer per la proiezione di dati sulle lenti “non ha dato i risultati sperati soprattutto per problemi di interazione uomo-macchina e in quel area vediamo sviluppi soprattutto di tipo professionale“. A dichiararlo Francesco Milleri, vice presidente e amministratore delegato di Luxottica, azienda con la quale Big G aveva instaurato una partnership per creare dispositivi indossabili iconici, prodotti che unissero moda e lifestyle all’innovazione tecnologica. Vista l’impossibilità di sfondare sul mercato, adesso i Google Glass si rivolgeranno a una nuova tipologia di clienti, come manutentori di piattaforme o chirurghi. Luxottica non ha comunque abbandonato lo sviluppo di progetti per usare gli occhiali in interazione con il telefono portatile a partire dall’automobile. Inoltre, l’azienda, in caso di fusione con Essilor – che sta svolgendo importanti ricerche nel comparto delle lenti e delle nano tecnologie, che in un prossimo futuro potrebbero avere uno sviluppo commerciale – potrebbe tornare sul tema.

Questa mattina, la Commissione per la concorrenza e i consumatori di Singapore (Cccs) ha dato il via libera alla proposta fusione tra Essilor e Luxottica. Se attuata, afferma l’autorità in una nota, non sarà violata la legge sulla concorrenza. La fusione, come auspicato ieri da Leonardo Del Vecchio, fondatore e presidente esecutivo di Luxottica, potrebbe avvenire prima dell’estate.

  • Mostra Commenti

L indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Commento *

  • name *

  • email *

  • website *

Potrebbe piacerti anche

Utenti in ‘rivolta’: Snapchat torna al vecchio design

  Alcune aziende sono un passo avanti a tutti; altre, invece, devono tornare sui ....

Privacy: social e chat vietate agli under 16

Arriva la stretta annunciata su internet in Europa. Per tutelare la privacy dei minori, ....

Servizio 5G, negli Usa crescono i timori per la salute

L’arrivo del nuovo servizio 5G ha acceso i riflettori sul tema dei limiti delle ....