fbpx

    Sonno: poche ore di riposo ‘uccidono’ il cervello

    Fotografia: (SHUTTERSTOCK)

    Sonno e benessere psico-fisico vanno di pari passo. Dopo lo studio su come cicli del sonnovita notturna e diurna incidono sulla salute, ecco il consiglio di un professionista sul numero di ore di riposo necessarie per vivere bene. Nel corso del convegno “Dormire forse sognare” svolto all’Accademia dei Lincei a Roma, il neurofisiologo Piergiorgio Strata ha spiegato che “il sonno è sempre più considerato una perdita di tempo, un lusso. E la falsa credenza che si possa risparmiare sulle ore di sonno ha ricadute negative sulla salute. Effetti negativi arrivano anche dal non mantenere un regolare ciclo sonno-veglia“. Il professionista ha anche ricordato che in passato “impedire il sonno era uno strumento di tortura” e che “in casi estremi, come non dormire continuativamente per circa tre settimane, si può morire”. I consigli delle mamme di andare a letto presto e dormire almeno otto ore si rivelano i migliori dunque. “Durante il sonno – sottolinea Stratail nostro cervello fa pulizia al proprio interno, eliminando la ‘spazzatura’, rimuovendo anche le proteine beta-amiloide e tau che sono alla base delle malattie neurodegenerative, come l’Alzhaimer e il Parkinson. Questo fenomeno si verifica anche durante le ore di veglia ma solo nel corso della notte riusciamo a eliminare il doppio della spazzatura. Quindi se non si dorme per diversi giorni o non si dorme spesso c’è un accumulo di ‘spazzatura’ nel nostro cervello“. Dormire ha quindi la funzione di manutenzione notturna: più dura, meglio è. Riposate gente, riposate.

    • Mostra Commenti

    L indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

    Commento *

    • name *

    • email *

    • website *

    Potrebbe piacerti anche

    Cannabis legale Usa: ipotesi aumento sinistri

    Cannabis legale e incidenti automobilistici correlati? Un rapporto del gruppo Insurance Institute for Highway ....

    Il caffè? Tiene svegli ma fa bene al cuore

    Una volta si diceva che troppi caffè potevano fare male. Oggi, invece, i pareri ....

    Ragazzi e smartphone, i numeri dell’allarme

    Il territorio delle conseguenze da uso prolungato di smartphone è in parte inesplorato. Quelle ....