Piaggio, il museo di Pontedera “raddoppia”

 

Oggi, il presidente e amministratore delegato di Piaggio, Roberto Colaninno, ha inaugurato il “raddoppio” del museo Piaggio di Pontedera (Pisa) passato da 3mila a 5mila metri quadrati di superficie, con oltre 250 preziosi pezzi esposti, esemplari straordinari che ripercorrono la vita a due ruote del Paese. L’allargamento del museo arriva dopo 18 anni di attività e 600 mila visitatori. “Siamo una culla di italianità che sa guardare e progettare il suo futuro – ha dichiarato ColaninnoMi piace definire questo luogo non un museo, perché nei musei si mette ciò che non c’è più in attività, ma un’esposizione permanente dell’ingegno italiano“.

Le aree inaugurate, nate dal recupero e dal restauro di antichi siti industriali, accolgono nuove collezioni, una dedicata ai marchi Piaggio e Ape, l’altra alla storia più propriamente motociclistica e sportiva dei marchi Aprilia, Gilera e Moto Guzzi, che insieme raggiungono lo straordinario palmares di 104 titoli mondiali nelle varie specialità del motociclismo sportivo, dalla Supermoto al Motomondiale, dal Trial alla Sbk.

Accanto alle collezioni permanenti ci sono anche altri 340 metri quadrati che ospiteranno esposizioni temporanee e che dal 21 aprile al 10 giugno accoglieranno ‘FuturPiaggio: sei lezioni italiane sulla mobilità e sulla vita moderna’.

Il Gruppo Piaggio – ha sottolineato l’ad – è presente con i suoi brand in India, Vietnam, Cina e Indonesia, ad accompagnare lo sviluppo economico e sociale di quei popoli, creando nuove soluzioni di mobilità, per rendere la vita di tutti sempre più semplice e sostenibile, così come ha fatto in Europa e negli Stati Uniti, dal dopoguerra ad oggi. Questo museo non mette in mostra solo splendidi veicoli e macchine di grande ingegneria, racconta tante storie, fatte di ingegno straordinario e di grande coraggio, di emozioni, di competizioni e di vittorie, di trasformazioni tecnologiche, economiche e sociali. Qui custodiamo l’insegnamento che ci arriva dalla nostra storia e, allo stesso tempo, continuiamo a scriverla, perseguendo la strada dell’innovazione continua, seguendo con coerenza e capacità di visione gli stessi valori che ci guidano da oltre 130 anni”.

  • Mostra Commenti

L indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Commento *

  • name *

  • email *

  • website *

Potrebbe piacerti anche

Lexus alla Milano Design Week 2018

Un’Experience Amazing fatta di design d’eccellenza, di stile unico, di qualità ricercata, tradizione e ....

Auto a guida autonoma: rischio traffico nelle metropoli

Recentemente, le auto a guida autonoma sono salite agli onori della cronaca per gli incidenti ....

Daimler, 600.000 veicoli a rischio richiamo

Nuovi problemi in casa Daimler dopo che, qualche giorno fa, la motorizzazione federale tedesca ....