Vino. Le dimensioni contano

Fotografia: Shutterstock

Un bicchiere di vino al giorno toglie il medico di torno. All’origine il detto era valido per la mela ma col tempo s’è dimostrato valido anche per un buon calice, specialmente se di rosso, con i suoi decantati benefici derivanti da polifenoli, vitamine e così via. La curiosità è che, parlando di bicchieri di vino, le dimensioni sarebbero aumentate di ben sette volte in tre secoli. In particolare nell’ultimo ventennio: dai 66 ml nel 1700 ai 449 nel 2017.

Il problema è che vedere il bicchiere più “vuoto” porterebbe a bere di più, almeno secondo un’analisi pubblicata sul British Medical Journal da esperti dell’Istituto di Salute Pubblica della University of Cambridge, i quali hanno analizzato 411 bicchieri di diversa provenienza (da musei a eBay) datati tra 1700 e 2017.

Secondo gli studiosi britannici il consumo di alcolici, vino in particolare, sarebbe aumentato nel Regno Unito di quasi quattro volte durante il periodo 1960-80, anche per fattori tra cui il marketing e la maggiore disponibilità e anche alla riduzione dei costi che hanno reso il prodotto a portata di tutti. Ma il beneficio di un buon calice si cela dietro alla moderazione, mentre gli eccessi rimangono risaputamente dannosi per la salute

  • Mostra Commenti

L indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Commento *

  • name *

  • email *

  • website *

Potrebbe piacerti anche

Giornata Mondiale Api: boom del miele in Italia

La maggiore attenzione degli italiani nell’evitare il cibo spazzatura e gli alimenti ritenuti dannosi si ....

Montepulciano d’Abruzzo: 50 anni e contrassegno di Stato

Dal 1700, il Montepulciano è, assieme al Sangiovese, un simbolo della tradizione vitivinicola rossa ....

Grandi chef e sfide in cucina al ‘City of Gastronomy Festival’

Per un weekend Parma, capitale italiana della cultura 2020, si trasformerà in una città ....