Indossi gli occchiali? Allora è vero che…

Fotografia: Porti occhiali? Sei più intelligente (Shutterstock)

Per anni, gli occhiali per anni sono stati sinonimo di mancanza di fascino o di debolezza, basti pensare a Clark Kent, timido e occhialuto alter ego di Superman. Col tempo, l’accessorio è diventato un elemento fashion e sono state superate le sciocche convenzioni su chi lo indossa.

Un luogo comune, col quale molti di noi sono cresciuti, potrebbe tuttavia essere vero. Chi porta occhiali potrebbe essere più intelligente, lo ha dimostrato uno studio pubblicato su Nature Communications, secondo cui chi ha nel proprio Dna le varianti genetiche associate a un maggior quoziente intellettivo ha il 28% di probabilità in più di chi non le ha di aver bisogno di correttivi alla vista. La ricerca coordinata dall’università di Edimburgo ha esaminato i dati del genoma di oltre 300mila persone, ottenuti da due database internazionali e dalla Uk Biobank, analizzando oltre 90 settori del Dna associati da altri studi alle capacità cognitive insieme a 58 identificati come parte dello studio.

L’analisi ha permesso di categorizzare i soggetti in base all’intelligenza, che è stata messa in relazione ad altri fattori come la capacità visiva, l’ipertensione e la longevità. “Abbiamo trovato – spiegano gli autori – che c’era il 28% di maggior probabilità che una persona con livelli cognitivi più alti avesse anche bisogno di qualche forma di correzione visiva. Dallo studio sono emersi anche associazioni con altre variabili legate alla salute, come una maggior longevità e un minor tasso di ipertensione“.

La rivincita dei ‘quattrocchi’.

Potrebbe piacerti anche

Nasce il portale contro le fake news in oncologia

In campo medico, le fake news e le informazioni non sufficientemente dimostrate sui tumori e le loro cause ....

Pillole per la protezione solare, la FDA lancia l’allarme

L’estate si avvicina e la caccia alla tintarella perfetta è aperta. Spesso, i maratoneti ....

Influenza, un marker ci dice se siamo predisposti

L’estate è all’inizio ma ancora pochi mesi e si ricomincerà a parlare di influenza, ....