In calo la produzione italiana di autoveicoli

Fotografia: una fabbrica di automobili (ANSA)

Cala la produzione italiana di autoveicoli, come dimostrano i dati forniti da Istat e Anfia.

Secondo l’Istat, a maggio 2018, la riduzione è stata del 4% rispetto allo stesso mese del 2017 mentre il risultato dei primi cinque mesi dell’anno resta negativo, in calo dell’1,5% rispetto ai 12 mesi precedenti nei dati corretti per gli effetti di calendario.

L’Anfia, invece, ha comunicato che la produzione di autovetture in Italia ha superato le 74.000 unità, in calo del 7% rispetto allo stesso mese 2017. Nei primi cinque mesi dell’anno la flessione è stata dell’8% (circa 312.000 vetture). Il valore delle esportazioni di autoveicoli dall’Italia nel mese di aprile è ammontato a 1,85 miliardi di euro, il 5,1% del totale esportato, ed è risultato in crescita dell’1,3%.

L’import di autoveicoli vale, invece, 2,87 miliardi di euro (+12,5%), pari all’8,6% del totale importato in Italia. Gli Stati Uniti continuano a rappresentare, in valore, il primo Paese di destinazione per l’export di autoveicoli dall’Italia, con una quota del 20%, seguiti da Francia e Germania, rispettivamente con una quota del 14% e dell’11%. “La produzione dell’industria automotive italiana nel suo insieme (compresa la componentistica) riporta a maggio 2018 un calo dello 0,8%, a seguito del +3,1% di aprile, del -1,8% di marzo, del +1,8% di febbraio e del +2,3% di gennaio“, sottolinea Gianmarco Giorda, direttore dell’Anfia.

Potrebbe piacerti anche

Dazi: a cosa porterà braccio di ferro fra Europa ed Usa?

E’ arrivata la risposta europea all’aumento delle tariffe statunitensi sulle importazioni nel vecchio continente ....

Audiovisivo: Bruxelles detta nuove regole

Intesa politica a Bruxelles sul settore audiovisivo con regole su contenuti, protezione dei minori ....

AI: 2 mln di nuovi posti di lavoro

Nel 2020 l’intelligenza artificiale creerà a livello globale più posti di lavoro di quanti ....