Chiara Arrighi: passione cinema

 

 

Dalla Colombia, dove abbiamo conosciuto l’arma letale Daniela Botero, voliamo nella città eterna per conoscere la Maxim Star di oggi, la venticinquenne romana Chiara Arrighi. Adora mangiare interi limoni a morsi, ha diversi tatuaggi nascosti e le piace osservare gli altri, anche se spesso accade il contrario. Non ama chi cambia voce prima di dire qualcosa di importante e, soprattutto, non sopporta le pantofole.

A livello professionale ha iniziato a lavorare nel cinema nel 2009 con il film “Cosmonauta” scritto, diretto e interpretato da Susanna Nicchiarelli, vincitore del premio Controcampo italiano della 66ª edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica e il Ciak d’oro 2010 per la migliore opera prima. Poi ha partecipato a “La pazza gioia” di Paolo Virzì, con protagoniste Valeria Bruni Tedeschi e Micaela Ramazzotti.

Studia recitazione ed è stata il volto di apertura del video “Oh vita!” di Jovanotti.

 

Chiara, iniziamo con la domanda che facciamo a tutte le Maxim Star. Cosa sono per te eleganza, sensualità e carisma?

La prima è sicuramente sobrietà. La sensualità è una condizione mentre il carisma è una dote innata (non si può imparare) che permette di influenzare gli altri positivamente.

Falsi miti. Non è vero che una donna…

Vada trattata male! Almeno nel mio caso.

Citazione da una canzone ma si spera che non accada in tutti i casi. E se dovessi dare un consiglio per sedurre una donna

Essere presenti ma non invadenti.

Come ti mantieni in forma?

Non ho segreti particolari, solo ore e ore di camminata veloce ogni giorno, al chiuso o all’aperto.

Ok, allora fermati. Hai solo dieci minuti liberi, come li impieghi?

Scattando polaroid.

Beh vanno di moda, come i social. A proposito che rapporto hai con questo tipo di comunicazione?

Adoro i commenti comici, quasi pittoreschi. A volte mi scrivono da profili impensabili…Per fortuna non ho mai ricevuto offese sulla mia pagina.

Perché sentiremo parlare di te?

Perché me lo merito e spero per un progetto legato al cinema, frutto di anni passati a studiare recitazione.

 

Potrebbe piacerti anche

Tania Marie Caringi: dall’Italia agli USA e ritorno

  Nonostante il nome, Tania Marie Caringi è italiana al 100%. Originaria di Sora, nel ....

Kinsey Wolanski: moda, medicina e beneficenza

  Oggi parliamo con Kinsey Wolanski, 21enne californiana di Palmdale che vive a Los Angeles, ....

Yayoi Kawahara, una vita fra moda, libri e natura

Dopo l’america latina e l’Italia, voliamo in estremo oriente per incontrare la 27enne modella ....