Bottura contro sprechi e povertà

Fotografia: Massimo Bottura (ANSA)

‘Food for soul’ – cibo per l’anima – è il progetto dello chef Massimo Bottura, presentato in questi giorni a Bruxelles, per combattere lo spreco alimentare attraverso l’inclusione sociale. Bottura – chef e proprietario della Osteria Francescana a Modema, premiata con tre stelle Michelin e primo ristorante al mondo ad essere inserito nella lista dei Bottura, uno chef contro sprechi e povertà The World’s 50 Best Restaurants Awards 2016 – ha riqualificato diverse strutture abbandonate in alcune famose metropoli (Parigi, Londra, Rio de Janeiro e Milano), destinandole a mense per poveri, dove vengono recuperate le eccedenze alimentari per dare pasti gratuiti ai senzatetto. “I nostri refettori tengono sempre le porte aperte – ha spiegato lo chef – in un momento in cui tutti alzano muri, noi li abbattiamo. Io tengo la porta dell’inaspettato sempre aperta e ci entro tutte le volte. Il prossimo refettorio? Sarà a Napoli“. Bottura ha anche parlato di tradizione: “Non possiamo perdere quello che ci hanno lasciato i nostri nonni e le nostre nonne ma non possiamo tornare a quella cucina lì. Dobbiamo guardare al passato in chiave critica, non nostalgica. Portare il meglio del passato nel futuro. Non è facile, perché la nostalgia soprattutto per gli italiani è qualcosa di fortissimo“.

  • Mostra Commenti

L indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Commento *

  • name *

  • email *

  • website *

Potrebbe piacerti anche

Gordon Ramsay & Friends: parata di chef stellati

Serata di grande cucina e chef stellati in Sardegna, dove si sono incrociati ai ....

Etichette: bugie, silenzi e multe

Le frasi “e sai cosa bevi” e “e sai cosa mangi” sono state usate ....

Valle dei Templi: arriva Cooking Med

Lo chef due stelle Michelin Pino Cuttaia lancia Cooking Med, progetto in partenza a ....